Cronache di una Celiaca, Recensioni locali

CIOCIARIA: viaggio tra cultura e sapori, anche senza glutine

“Una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima”. Dalai Lama

Se da piccola ho viaggiato spesso all’estero, da qualche anno ho riscoperto il piacere di esplorare e perdermi in luoghi meravigliosi della mia bellissima Italia, e questa volta mi sono fermata in Ciociaria.

Il nome, di uso popolare, deriva da quello delle ciocie, caratteristiche calzature portate un tempo da contadini e pastori. Seppur per pochi giorni, la Ciociaria mi ha riservato un’esplosione di folclore, colore, ville da sogno, cascate, laghi e tanti piatti tipici, anche senza glutine.

Vi porto con me in alcuni posti che ho visitato, accompagnati dalle foto di piatti buonissimi, ovviamente gluten free 😉

TIVOLI

Villa d’Este è uno dei simboli del Rinascimento italiano, gioiello architettonico e scenografico di Tivoli dichiarato dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Oggi questo straordinario complesso è famoso in tutto il mondo per le splendide fontane che lo decorano, caratterizzate dai pregevoli e suggestivi giochi d’acqua e per essere il “giardino all’italiana” più bello d’Europa.

Purtroppo il giorno in cui ho visitato la Villa le fontane erano in manutenzione per alcuni problemi tecnici causati dal nubifragio della sera prima, peccato. La Villa ha lasciato comunque tutti a bocca aperta.

A pranzo ci siamo fermati al Ristorante Sibilla, nel cuore di Tivoli. Il figlio del proprietario, celiaco anche lui, è stato davvero gentile e disponibile. Il primo piatto era davvero eccezionale!

RISTORANTE SIBILLA – Via della Sibilla, 42 Tivoli (RM) – Tel. 0774/335281

ISOLA DEL LIRI

Il centro cittadino si sviluppa su un’isola formata dal fiume Liri, dove questo si biforca in due bracci che in prossimità del centro cittadino, all’altezza del castello Boncompagni – Viscogliosi, formano ciascuno un salto, la Cascata Grande e la Cascata del Valcatoio.

La Cascata di Isola del Liri è stata proclamata da Skyscanner, piattaforma che si occupa di turismo, al 2° posto tra le dieci meraviglie naturali d’Italia.

Nel secondo decennio del XIX secolo, Carlo Lefebvre di Pontarlier gettò le basi per lo sviluppo industriale della zona, impiantando qui le prime cartiere. Ed è proprio una delle ex cartiere della città il ristorante in cui ci siamo fermati a pranzo.

Il Ristorante Lefebvre è una location storica, la cartiera conserva tuttora il fascino ottocentesco del primitivo sito industriale, tramite un sapiente restauro legato al nuovo riutilizzo finalizzato al relax e alla ristorazione. 

Dall’antipasto di benvenuto fino al dolce, lo chef ha saputo soddisfare le mie richieste senza glutine, tutto davvero ottimo, specialmente la cacio e pepe! Non l’avevo mai mangiata, e ora chi se la dimentica!

RISTORANTE LEFEBVRE – Via Carnello, 7 (Zona San Carlo) – ISOLA DEL LIRI (FR) – Tel. 0776/814131

ANAGNI

Anagni è nota come La città dei Papi per aver dato i natali a quattro pontefici (Innocenzo III, Alessandro IV, Gregorio IX e Bonifacio VIII).  In particolare il nome di Anagni è legato alle vicende di Papa Bonifacio VIII e all’episodio noto come Lo Schiaffo di Anagni.  

Borgo vivace e ricco di locali carini, ad Anagni ci siamo fermati solo per un aperitivo. E la sera, senza saperlo e senza programmarlo, abbiamo partecipato anche al concerto in piazza del grandissimo Massimo Ranieri 😄

ChEsS’è, nel centro storico di Anagni, è un locale specializzato in aperitivi e cocktail. Per fortuna un tagliere di salumi e formaggi gluten free non manca mai!

ChEsS’è – Piazza Boscaini, 1 Anagni (FR) – Tel. 339/1669932

ALATRI

Alatri è una delle città principali della Ciociaria. E’ conosciuta come la Città dei Ciclopi per l’eccezionale stato di conservazione dell’Acropoli della Civita, uno dei maggiori esempi di architettura antica in Italia, simbolo delle “città megalitiche” laziali, a cui da sempre sono legati misteri e leggende.

E non poteva mancare la pizza senza glutine, con broccoletti, patate e salsiccia quella che ho ordinato alla pizzeria La Rosetta, inserita all’interno del circuito AFC. C’erano anche delle buonissime crocchette ma non ho fatto in tempo a fotografarle!

La Rosetta – Anagni

LA ROSETTA – Via del Duomo, 35 – Alatri (FR) – Tel. 0775/434642

La Ciociaria riserva ancora tantissimi posti da scoprire e scorci meravigliosi da ammirare. Vi consiglio di fermarvi anche nella splendida Abbazia di Casamari e a Civita di Arpino, a pochi km da Isola del Liri. Così come al Lago di Canterno (avvolto da un alone di mistero) in provincia di Fiuggi.

DISCOVERING ITALY 💙

1 pensiero su “CIOCIARIA: viaggio tra cultura e sapori, anche senza glutine”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...